Tributo a Fabio Tollis e suo padre Michele

Tributo a Fabio Tollis e suo padre Michele

Tributo a Fabio Tollis e suo padre Michele Tollis, a Chiara Mariangela e a Andrea Bontade.

.

Fabio fu brutalmente ucciso il 17 gennaio del 1998 a Somma Lombardo e a suo padre, Michele Tollis.

tollis4jpg
(foto Fabio Tollis con suo padre Michele)

 

“Sto investigando su chi fosse Fabio Tollis, dalle mie conversazioni con suo padre e con i suoi amici, com'erano molti di noi e come tutt'ora siamo (sono cresciuta guardando i film di Dario Argento con i miei genitori). Amava il metal, l'horror ed era interessato all'esoterismo.

Era, in una parola, uno di noi.

Parlando con uno dei suoi migliori amici che lo conosceva bene, è emerso che quanto sia stata dolorosa questa vicenda per tutti. Inutile dire, quali conseguenze abbia avuto dal punto di vista dell'immagine pubblica. La vicenda è apparsa in prima serata nei programmi televisivi con tutte le conseguenze del caso. I fatti sono e rimangono indubbiamente terribili ma i mezzi di comunicazione hanno sfruttato quest'eccellente opportunità per riaprire una sorta di caccia alle streghe (metal=satanismo=delinquenza).

Dobbiamo scardinare questa dinamica per vedere la scena rifiorire sia dal punto di vista esoterico che dal punto di vista socio-culturale. Una strategia intelligente è riconnettere il satanismo/luciferismo con la cultura, e quindi con il metal. Il metal è cultura e, il Black Metal e il Death Metal sono una forma d'arte oltre che un processo alchemico. E' piuttosto difficile che le masse possano comprenderlo. Le menti mediocri penseranno sempre e vedranno solo “il marcio”, di quest'ambiente.

Amici comuni che hanno letto qualche estratto dei diari di Fabio mi hanno raccontato che aveva ricostruito una sua cosmogonia legata ai miti di Cthtlhu e, come esoteristi, affermano che non era soltanto la “fissazione” di un teenager ma anzi, che c'era un profondo discorso filosofico che può essere affrontato soltanto da qualcuno che abbia veramente conosciuto l'Abisso quindi potremmo anche pensare che Fabio era anni luce avanti alle persone che lo circondavano. Tra le possibili, ed incomprensibili, ragioni di quest'omicidio, può esserci stata qualche forma di gelosia per la sua conoscenza da parte di qualcuno del suo gruppo. In ogni caso, è solo un'ipotesi che condivido con altre persone. Non è stato un omicidio compiuto da una “capra sciolta” o, comunque, un individuo privo della necessaria stabilità mentale per comprendere cosa stava facendo piuttosto che un “rituale satanico”, ma un gruppo settario acido.

E' triste vedere una persona giovane morire senza motivo solo perché voleva essere “vicina a Satana”. L'Avversario non richiede “sacrifici”:

Nel frattempo, in ogni momento, ci sono omicidi in nome di “Dio”o di “Allah”.

E' sempre terribile per il padre di un ragazzo giovane veder sparire il proprio figlio e poi scoprire dopo che è stato ucciso brutalmente, senza avere nemmeno la possibilità di iniziare la propria vita, ed è per questo, Mike e Fabio, che tutto quello che troverete in questa sezione è dedicato a voi.

Sara Ballini

 ENGLISH

We want to dedicate this section to Fabio Tollis, brutally killed on January 17, 1998 in Somma Lombardo and his father, Michele Tollis. “I am investigating who Fabio Tollis was, from my conversations with his father and friends, how many of us were at the time and how we are now (I grew up watching Dario Argento's films with my parents). He loved metal, horror and was interested in esotericism. In short he was one of us. Speaking with one of his best friends who knew him well, it emerged how painful this affair was for everyone. Needless to say, what consequences it has had from the point of view of the public image. The story appeared in the early evening on television programs with all the consequences of the case. The facts are and remain undoubtedly terrible but the media have exploited this unexpected and profitable opportunity to reopen a sort of witch hunt (metal = Satanism = delinquency). We have to unhinge this dynamic to see the scene flourish both from an esoteric and a socio-cultural point of view. An intelligent strategy is to reconnect Satanism / luciferism with culture, and therefore with metal. Metal is culture and, in addition to an alchemical process, Black Metal and Death Metal are an art form. It is rather difficult for the masses to understand this. Mediocre minds will always think and see only "the rotten" of this environment. Mutual friends who read some excerpts from Fabio's diaries told me that he had reconstructed his cosmogony linked to the myths of Cthtlhu and, as esotericists, say that it was not only the "fixation" of a teenager, rather he was pervaded by a deep philosophical discourse that can only be addressed by someone who has truly known the Abyss so we could also think that Fabio was light years ahead of the people around him. Among the possible, and incomprehensible, reasons for this murder, there may have been some form of jealousy of his profound knowledge by someone in his group. In any case, it is only my hypothesis which is still shared by other people. It was not a murder done by a "loose goat" or, in any case, an individual lacking the necessary mental stability to understand what he was doing, rather than the followers of the "satanic rituals" it was an acid sectarian group. It is sad to see a young person die for no reason just because he wanted to be "close to Satan". The Opponent does not require "sacrifices": in the meantime, at all times in the world there are murders in the name of "God" or "Allah". It is always terrible for the father of a young boy to see his son disappear and then find out that he was killed brutally, without even having the opportunity to start his own life, which is why, dear Mike and Fabio, that all that you will find in this section is dedicated to you.




tollis2jpg
tollis3jpg