PAIRIKAS di Michael W.Ford

PAIRIKAS di Michael W.Ford

pairikjpg



PAIRIKAS 
Tratto da Drauga Yatukh Dinoi di Michael W. Ford


Creatura di Ahriman

Il Pairika è un gruppo specifico di maghe e seducenti incantatrici (simili alle Succubi medievali) che hanno una natura demoniaca per bilanciare il loro aspetto attraente. L'Avesta spiega che il potere malvagio che le Pairikas detengono è usato per influenzare i loro disegni su terra, acqua, fuoco, vegetazione e bestiame. Ahriman ha creato le Pairikas e le usa anche per stregare le stelle evitando la pioggia; hanno anche un'influenza malevola sulle piogge meteoriche.

La più potente delle Pairikas è Mush Pairika, associato nel Bundahishn come un pianeta malvagio o una cometa. La divinità della pioggia Tishtrya è invocata per bilanciare il Pairika Duzhyairya che causa un cattivo raccolto, siccità e carestia. La terza incantatrice è Pairika Khnanthaiti. Essendo una creazione di Angra Mainyu, questo genio del male si attacca a Keresaspa. Nei testi di Avestan, Khnanthaiti simboleggia l'incarnazione dell'idolatria straniera in città antiche come Vaekereta e Kabul, forse come una principessa tribale straniera.

Invocare le Pairikas significa bilanciare la bellezza fisica con la pulsione interiore e gli istinti predatori. Questo può essere eseguito dalle femmine per ispirare quei tratti che iniziano a formare l'esterno; i maschi bilanciano il desiderio con obiettivi pratici e l'autocontrollo per manifestare i risultati di conseguenza.

Le Pairikas si associano anche ai demoni femminili del vizio e della malattia, i giainisti, che insieme ai Druj sono personificazioni di orgoglio, febbre e desiderio lussurioso. Anche gli armeni ritenevano i parik (demoni femminili) come spiriti distruttivi, i loro mariti erano conosciuti come Kaj.

Nella demonologia georgiana, i "kajis" erano ancora attivi nella tradizione medievale. La moderna associazione tra lo Yatus (maschio) e il Pairikas (femmina) è che la strega che pratica Yatuk Dinoih assume il titolo di Pairikas, proprio come un adepto che pratica la stregoneria diventa uno Yatus.