“La Bibbia dell’Avversario” di Micheal W Ford Filosofia e dogmatismi nel Luciferismo fordiano.

“La Bibbia dell’Avversario” di Micheal W Ford Filosofia e dogmatismi nel Luciferismo fordiano.

bibbia-dellavversariojpg

Recensione di HEKATE EDIZIONI
https://hekateedizioni.wordpress.com/

Ne “La Bibbia dell’Avversario” di Micheal W. Ford ,si chiarisce come il potere provenga dal mondo interiore di ognuno, senza che sia necessario prostrarsi di fonte a nessuna divinità o spirito.
Il più grande Tempio conosciuto si trova nell’Io.
Il luciferino considera la propria mente come il centro della Volontà perché la sola forza può non essere sufficiente per superare le proprie sfide, ed è per questo che l’Adepto adotta la simbologia del serpente.
Il Luciferismo fordiano è una metodologia pratica nell’Arte della Magia, dove la superstizione ed il dogmatismo devono essere completamente rifiutati se si vuol raggiungere l’Illuminazione completa.
La manipolazione mentale a cui siamo sottoposti reprime qualsiasi desiderio di liberazione aumentando la fede cieca in idoli costruiti appositamente con questo scopo.
I Demoni sono strumenti per chi pratica questo tipo di Magia. La percezione è una parte importante nell’Ideologia Luciferina, mentre il rifiuto di certi valori atavici è indispensabile per proseguire nello sviluppo individuale, la meta ultima del Luciferino.
Nell’Invocazione Demonica il cerchio rappresenta la circonferenza dell’Io: un’area di focalizzazione dove rimane esclusa la sottomissione a qualsiasi tipo di entità.
La Stregoneria rituale canalizza e controlla poteri specifici.
L’Invocazione consiste in chiamare lo spirito mentre l’Evocazione serve per far manifestare il Demonio.
Ogni parola contenuta nei congiuri ha un significato in relazione alla propria vibrazione.
L’impostazione e l’intensità della voce nel rituale hanno un ruolo fondamentale per il raggiungimento di un’esperienza che porti a risultati efficaci e non controproducenti.
Dato che molti dei congiuri sono in persiano inverso, abbiamo aggiunto la pronuncia di ogni singola parola utilizzando l’alfabeto fonetico internazionale.
La ragione sopravvive nel Sentiero della Mano Sinistra mentre la Fede cieca è il motore della Fede del Sentiero della Mano Destra, ed è esclusa dallo sviluppo del Luciferino che ,tramite l’autocontrollo, si connette con l’Io liberato dai legami delle costrizioni morali.
La Demonologia Classica Ortodossa partecipa al credo, e per questa ragione utilizza una simbologia basata su i cerchi e su i nomi sacri, mentre le attuali tendenze luciferine utilizzano maschere deifiche senza per questo richiedere un metodo stregonesco complesso e troppo inaccessibile.
In questo modo, oggi, la psiche può essere condotta sui sentieri del lato oscuro che è il motore della propria verità e la calamita dell’equilibrio.
Il Daemon personale canalizza il pensiero ed alloggia nell’Io, strumento glorioso per il Luciferino.
In questo modo ogni tabù viene distrutto e le paure vengono gettate nell’Abisso.
La negazione non è contemplata nel Luciferismo mentre la Volontà è l’energia più preziosa.
L’Umanità cammina anestetizzata essendo incapace di trapassare e per questo devono essere rotte le catene che soffocano il fuoco di una nuova filosofia.
L’estasi e l’apprendimento ci porteranno al controllo attraverso la luce vespertina .
La Luce dell’Alba è il testimone che presenzia il cambiamento drastico dell’Universo. Ci sarà solo un sentiero, antico come la creazione stessa.

Che siano aperte le porte dell’Inferno sulla Terra!
Che sia fatta l’Oscurità e con essa la Conoscenza senza limiti!
Arimane la diede a noi secoli fa perché fosse possibile all’uomo l’evoluzione verso un unico scopo.
Lux Bel, la Stella Vespertina, la prima luce dell’Alba!
Lui è il principio basico del mondo,l’energia dell’Universo che possiede la conoscenza, così come gli stregoni.
Che rinasca l’antica magia arimanica per rafforzare l’Io,lo Spirito, le energie terioniche brutali e bestiali, che ci conducono alla saggezza, verso l’estasi stupefacente, un’autentica ambrosia che si assapora con totale diletto.
Se c’e da credere nella Magia, molto più bisogna credere alla parola che causa una vibrazione nello spazio: in modo miracoloso, le frasi contenute nei rituali riportano le ombre alla terra ,che è vasta e complessa.
Si osserva già, in lontananza una luce potente ,oltre il tempo e lo spazio.
Caino, è il primo luciferino, colui che ha forgiato la materia oscura.
Samael, introdusse in lui il veleno mediante Lilith, la Regina dei Succubi e così nacque il Vampirismo e si perpetuò il Caos tenebroso attraverso il quale abbiamo raggiunto i poteri occulti.
La magia ci proporziona quello di cui abbiamo bisogno: saggezza, contemplazione, lussuria.
Le maschere deifiche proporzionano questa conoscenza, lo hanno sempre fatto e adesso con maggiore forza nel moderno Luciferismo, che apre le sue grandi ali per accarezzarci.
La Magia proporziona incertezza, Desiderio e Volontà; ci sono incantesimi, congiuri, litanie.
Non si tratta di fede cieca,ma di ottenere risultati e quindi la scienza non è così lontana e questo lo sanno solo gli iniziati, i quali giorno dopo giorno, sperimentano personalmente il Sentiero.
Se si arriva alla meta definitiva, alla fine del tragitto e in seguito appaiono i cambiamenti che a volte sono bruschi, completi, intenzionali, arriva il dolore, e perfino la morte.
Non è un sentiero facile, a volte puo’ essere troppo pericoloso e molto complesso per gli esseri vivi che respirano solamente alla luce del giorno.Quando arriva la notte , e il tempo si trasfigura riportando l’oscurità così piena di enigmi, attraverso di lei si manifesta l’Io, e con lui Arimane, e Lucifero e con lui l’Unico Assoluto.
Sono ormai lontani gli istanti della magia cerimoniale, dei cerchi cabalistici ed i nomi dell’Altissimo, la manifestazione del Demonio all’arrivo non durava troppo tempo ma ormai niente di tutto questo importa.
Ci sono nuove tecniche, più effettive e perfezionate anche se in esse lo stregone si intossica com’è logico che sia: tante visioni insieme e una lunga metamorfosi spirituale.
Il Sangue comanda ma ancor di più l’Oscurità: motore indiscutibile del mondo e materia insondabile dello spazio.