INNO A LILITH

INNO A LILITH

ikonlilithjpg

Tratto da: La Bibbia dell'Avversario
Autore: Michael W. Ford
Edizione italiana: Hekate Edizioni
Libro di Azal'ucel
Foto:  The Ikon of Ama Lilith  By Dizmah.


INNO A LILITH

Salve a te, madre delle Bestie e dell’oscurità

Il cui spirito notturno vola molto alto, molto lontano

Dai luoghi della notte, vieni a me adesso

Brillante, perché la tua lingua danza come un serpente sul corpo

di Lilith, che unirà la carne dell’uomo con l’angelo

Per generare draghi e predatori

Le cui gambe sono quelle di un uccello rapace

Le cui alti ti portano in luoghi nelle montagne profonde

Il cui spirito risveglia ogni donna

Per cercare la divinità possibile a coloro che siano disposti

Per camminare nel sentiero di un serpente tortuoso

Come il serpente avvolto pronto ad attaccare

Il tuo istinto arde schiarendo ognuno

Questa è l’anima del predatore, una Dea dell’amore

Ave a te, madre che benedice con passione

E taglia la testa con un colpo di Lilith, oscurità ardente

Colei che cerca di divorare tutto

Elevati in me e conoscerò il tuo splendore

Oh sposa di Samael, che è a lui uguale

Fai che i tuoi figli volino di notte

Per bere come Striges nell’incubo

Io ti lodo, perché può competere con la bestia nel sole

del mezzogiorno Gloriosa madre dello spirito predatorio

Ti do il benvenuto nel mio cuore e nella mia anima