IL VUOTO E IL BUIO DI AHRIMAN di Michael W.Ford

IL VUOTO E IL BUIO DI AHRIMAN di Michael W.Ford


arimanjpg
tratto da: Drauga Ahrimanian Yatuk Dinoih
Di Michael W. Ford 

IL VUOTO E IL BUIO DI AHRIMAN

I testi di Avestan presentano un mito di due Spiriti primordiali e la loro interazione che crea il mondo. Il Bundahishn e il Grande Bundahishn rivelano che sia Ohrmazd (Ahura Mazda) che Ahriman (Angra Mainyu) sono co-eterni e sono entrambi sostanze indipendenti l'una dall'altra. Gli zoroastriani sostengono che Ohrmazd è infinito e non è legato dal tempo e dallo spazio, tuttavia Ahriman è legato oltre a una direzione verso il basso. La lotta cosmica portata da Arimane a Ohrmazd consente al movimento disordinato di ispirare l'evoluzione e il rafforzamento della coscienza. Dalla parte superiore del Vuoto emerge Ahriman per portare l'oscurità del caos alla luce di Ohrmazd. L'Avversario infonde il potere della volontà in cui forse Ohrmazd è addirittura macchiato o illuminato dalla sostanza di Ahriman, essendo la Fiamma Nera di Az. All'inizio si dice che Ohrmazd abbia creato le basi dell'universo in cui la stasi avrebbe regnato sovrana. Ahriman si riscosse dal vuoto e riconobbe la luce di cui anche lui possedeva. Nominato “L’Aggressore” Ahriman è la contromossa che sconvolge la facilità con cui Ohrmazd stabilisce, facendo sì che l'oscurità sia la sostanza con cui la fiamma nera divina brucia e da cui si nutre. La natura di Ohrmazd è "onnisciente e buona" mentre Ahriman possiede quella "la cui volontà è di colpire". Ahriman desidera divorare questa luce di Ohrmazd, che tenta di radunare tutti come pecore deboli verso di lui mentre l'Avversario desidera ispirare conflitti e potere. Ahriman ritorna nell'oscurità e forgia le sue stesse armi sotto forma di Daeva o Demoni. Ohrmazd cerca di avere pace ma Ahriman lo rifiuta completamente. L'Avversario e Ohrmazd faranno la guerra per 9000 anni in cui Ahriman sarà contaminato e senza dubbio supererà la forma di Ohrmazd. Ahriman attacca Ohrmazd nel quale canta l'Ahunvar che fa svenire Ahriman e ricadere nell'Oscurità che dorme per trecento anni fino alla sua più grande arma, Az lo sveglia. Durante il periodo di creazione di Ohrmazd, i sei Amahraspands sono creati mentre in altri testi è talvolta sette. Ahriman ha modellato dall'oscurità materiale i sei (talvolta sette) Arch-Daeva Akoman, Indar, Savar, Naonihaithya, Taprev e Zairich.