ALOUQUE- LA DONNA CHE UCCIDE ITA/ENG

ALOUQUE- LA DONNA CHE UCCIDE.

A cura di Sara Ballini.
In collaborazione con: Nilufar Mali.

“Date alle donne occasioni adeguate ed esse potranno fare di tutto.”
Cit. Oscar Wilde.

Il vampirismo è spiritualismo predatorio, autoisolamento e deificazione attraverso fuoco antinomiano.
Nella mitologia ebraica una alouque è una forma di energia intelligente.
Di genere femminile, viene definita in chiave religiosa un demone vampiro, in quanto capace di risucchiare l’energia delle sue vittime.
Se evocata correttamente, una alouque appare nei sogni, o nei sogni lucidi, per sedurre gli uomini attraverso l'attività sessuale.
La particolarità di tale demoniaca amante risiede nella sua eccessiva passionalità, e nel suo sconfinato ardore dimostrato attraverso le prestazioni sessuali eseguite con “l’uomo-preda”.
Una alouque è uno spirito incantatore, riesce a manipolare con facilità la mente e la volontà dell’uomo oggetto della sua azione, insediandosi dentro di lui attraverso l’attività sessuale.
Il nutrimento principale di una alouque, fonte stessa del suo potere, risiede nella sostanza dello sperma dell’individuo nutritore. Attraverso l’ingerimento ripetuto di tale fluido sacro una alouque riesce a ricavare grande energia, a sfavore però del malcapitato amante, a cui la sottrae in maniera permanente e invasiva.
L’aspetto di una alouque appare spesso molto seducente ed invitante agli occhi del genere maschile, questo demone percepisce il gusto estetico della vittima e ne prende le rispettive sembianze, diventando dunque la donna dei suoi sogni, in realtà tale maschera cela volti mostruosi e vampirici.

Giacomo I d'Inghilterra nella sua dissertazione intitolata: “Daemonologie” prevede la possibilità per le entità di questo tipo di due metodi di fecondazione diversi:
il primo, consisteva nel rubare lo sperma da un uomo morto e consegnarlo a una donna. Se un demone potesse estrarre rapidamente lo sperma, la sostanza non potrebbe essere trasportata istantaneamente a una femmina ospite, facendola raffreddare.
Il secondo metodo era l'idea che un cadavere potesse essere posseduto da un diavolo, facendolo risorgere e avere rapporti sessuali con gli altri.
Si comprende il senso metaforico della parola cadavere usata da re Giacomo, il cadavere è l’uomo, che è destinato ad essere cadavere una volta risucchiata tutta la sua energia vitale.
Gli effetti dell’attività sessuale, ripetutamente svolta, con una alouque possono essere devastanti per chi la esegue. Più l’uomo abusa della lussuria sconfinata fornita dalla alouque e più le sue energie vitali e fisiche caleranno.
I primi sintomi si manifestano con un calo eccessivo della concentrazione, perdita delle forze fisiche, perdita di entusiasmo, paranoia, perdita eccessiva di peso, mancanza di appetito. Tali sintomi nel tempo si aggravano sempre di più fino a portare alla morte o al volontario suicidio dell’uomo vittima.
L’unico elemento di tale relazione che invece perdura nel tempo è la passione, istaurata nel rapporto tra alouque e uomo, non è rara la possibilità che la vittima si innamori del suo carnefice, e volontariamente si consegni quindi ai piaceri imposti dalla sua insaziabile amante .
È possibile ritrovare una somiglianza tra la alouque e la qarînah ( قرينة ) figura appartenente alla mitologia araba preislamica, sono spiriti molto simili, ed hanno origine entrambe dall'antica religione egizia.
Una qarînah "dorme con la persona e ha rapporti durante il sonno come è noto ai sogni, secondo i miti erano invisibili, ma una persona dotata di una " seconda vista " può vederle facilmente, spesso assumono la forma di gatto.
I poteri della alouque non sono solo quelli di impeccabile seduttrice, lo spirito è dotato di raffinato intelletto, e di spiccata creatività e dolcezza.

Una alouque è una donna che non chiede, ma regala emozioni di un entusiasmo innovatore e rivoluzionario.
La alouque è capace di individuare i desideri sessuali più reconditi e sopiti nel profondo dell’inconscio del suo uomo, divenendo non solo amante ma anche madre, amica, compagna di vita.
Una alouque è pura essenza di femminilità: seduce, rapisce, sussurra, eccita, ama, ascolta…Ma uccide.


ENG


ALOUQUE - THE WOMAN WHO KILLS.
Curated by Sara Ballini.
In collaboration with: Nilufar Mali.

"Give women adequate opportunities and they can do anything."
Cit. Oscar Wilde.
Vampirism is predatory spiritualism, self-isolation and deification through antinomian fire.
In Jewish mythology, an alouque is a form of intelligent energy.
Of female gender, a vampire demon is defined in a religious key, as it is capable of sucking the
energy of its victims.
If evoked correctly, an alouque appears in dreams, or lucid dreams, to seduce men through
sexual activity.
The peculiarity of this demonic lover lies in his excessive passion, and in his boundless ardor shown through the sexual performances performed with "the man-prey".
Una alouque is an enchanting spirit, she manages to easily manipulate the mind and will of the man object of her action, settling inside him through sexual activity.
The main nourishment of an alouque, the very source of its power, lies in the substance of the sperm of the individual nourisher. Through the repeated ingestion of this sacred fluid, an alouque succeeds in obtaining great energy, to the detriment of the unfortunate lover, from whom it removes it in a permanent and invasive way.
The appearance of an alouque often appears very seductive and inviting in the eyes of the male gender, this demon perceives the aesthetic taste of the victim and takes their respective features, thus becoming the woman of his dreams, in reality this mask hides monstrous and vampiric faces .

James I of England in his dissertation entitled: "Daemonologie" foresees the possibility for entities of this type of two different fertilization methods:
the first was to steal sperm from a dead man and deliver it to a woman. If a demon could quickly
extract sperm, the substance could not be instantly transported to a female host, causing her to cool down.
The second method was the idea that a corpse could be possessed by a devil, causing him to
resurrect and have sex with others.
We understand the metaphorical meaning of the word corpse used by King James, the corpse is the man, who is destined to be a corpse once he has sucked all his vital energy.
The effects of repeated sexual activity with an alouque can be devastating for those who perform
it. The more the man abuses the boundless lust provided by the alouque, the more his vital and
physical energies will drop.
The first symptoms are manifested by an excessive drop in concentration, loss of physical strength, loss of enthusiasm, paranoia, excessive weight loss, lack of appetite. Over time, these symptoms worsen more and more, leading to the death or voluntary suicide of the victim.
The only element of this relationship that instead lasts over time is passion, established in the relationship between alouque and man, it is not rare the possibility that the victim falls in love with his executioner, and voluntarily surrenders himself to the pleasures imposed by his insatiable lover .
It is possible to find a similarity between the alouque and the qarînah ( قرينة ) figure belonging to the pre-Islamic Arab mythology, they are very similar spirits, and both originate from the ancient Egyptian religion.
A qarînah "sleeps with the person and has intercourse during sleep as it is known in dreams, according to the myths they were invisible, but a person with a" second sight "can see them easily, they often take the form of a cat.
The powers of the alouque are not only those of an impeccable seductress, the spirit is endowed with refined intellect, and with marked creativity and sweetness.