Nilufar Mali

Nilufar Mali nasce il 19 di Dicembre del 1992, sin da piccola appassionata di cinema e teatro inizia a recitare nella sua prima compagnia teatrale “ragazzi in gamba” già all’età di 11 anni, con questa compagnia vince per due anni consecutivi il Festival internazionale del teatro Manaro sul Panaro. A 13 anni partecipa al concorso nazionale “Dialetti a confronto” dove si esibisce per la prima volta in uno dei teatri storici romani, il Teatro Quirino. Da adolescente continua a recitare nella compagnia teatrale della sua scuola, consegue la maturità classica alla maggiore età con votazione 85 su 100. All’età di 19 anni si diploma come attrice professionista nell’accademia d’arte drammatica MaMiMò con docente Luca Cattani, a 20 anni consegue un ulteriore diploma da attrice presso l’accademia d’arte, musica e spettacolo Il Sipario con docente Teresa Conforti. A 21 anni realizza il cortometraggio “Fidati” prodotto da Scienza e Vita di cui cura regia e sceneggiatura. Studentessa modello in Giurisprudenza presso l’università degli studi di Bari, e da sempre appassionata di psicologia cognitiva. Scrittrice di indole luciferina e amante e studiosa della materia esoterica. Traduttrice, video maker, massaggiatrice olistica, programmatrice in Linux, blogger. Appassionata di arti marziali e maglia nera Wing Tsun-Kung Fu.




Nausicaa Morgue

Nausicaa Morgue nasce a Roma il 09-02-1977, sin da piccola si appassiona alla danza. Iniziò con la danza classica in una scuola a Roma, la sua insegnante fu

Marta Galyn Gorg. Durante la scuola media e per tutta la durata del Liceo frequentò, frequentò lo IALS, prendendo lezioni di danza contemporanea da Luca Tommasini.

Durante l’università si trasferisce a Bologna e abbandona per qualche anno la danza. Nel 2002 si laurea in Antropologia Culturale, ma è nel 2004 quando conobbe Stefano completamente Stefano Re ed Elmerald, due esponenti molti importanti dell’ambiente BDSM Italiano ed inizia con loro una collaborazione artistica che durò un paio di anni. Elmerald una donna bolognese ed una grande esperta di Bondage iniziò Nausicàà nell’arte del Bondage ed è grazie a questa donna che Nausicàà diventò una performer di Bondage. Con il nome di Chérie Roi diete inizio alla sua carriera performativa. Dal 2004 fino al 2008 Nausicàà performò con i nomi piu importanti della scenda BDSM italiana. Mastro BD - Andrea Rops e Stefano Laforgia.

Nel 2008 entra a far parte di un mondo performativo molto piu estremo e a lei più vicino, il mondo della Body Art Estrema. A Pavia fu la prima volta per si esibì in una performance di Bondage unito ad un play-piercing. Dal 2008 fino ad oggi Nausicàà ha performato in giro per l’Europa. Ha avuto l’onore di esibirsi al Tate di Londra, al Pompidu de Paris - allo Space Kiron de Paris insieme ad artisti del calibro di Oliver De Sagazan -

Ha collaborato con moltissime artiste e artisti, sia nel mondo della performance ma anche nel mondo della musica.

Nausicàà ha partecipato a tutte le edizioni di Interiora e Witch are Back , entrambi eventi performativi molto importanti a Roma. Ha performato al Torture Garden a Roma ed a moltissimi altri eventi, sia in Italia che in Francia che a Berlino.

Nell’agosto del 2016 Nausicàà ebbe un brutto incidente che la costrinse quasi un anno a letto, ma nell aprile del 2017 anche se a casa ferma a letto, decise di partecipare come performer all’evento musicale e non solo di Lepzing il WGT, esibendosi con e per il performer - musicista e stilista Louis Fleischauer ; artista con il quale Nausicàà aveva già avuto il piacere di performare sempre a Berlino. Dopo questa performance si esibì come performer resident in un club romano e continuò ad esibirsi per Witch are Back.

Nel febbraio del 2020 performò per l’ultima volta all’evento al Forte Prenestino appunto Witch are Back e causa Covid ha dovuto rinunciare a diventare resident per un club romano.

Durante il Covid, Nausicàà ha girato alcuni progetti video, uno in particolare per il festival porno di Berlino che fu proiettato nell’agosto del 2020 nel festival del Cinema Indipendente di Berlino.

Nausicàà oltre a performare Live, ha girato parecchi video collaborando con molte artiste.

Il suo nome d’arte è Chérie Roi, all’inizio della sua carriera performativa lei raccontava il suo rapporto con il BDSM visto sotto vari punti di vista, soprattutto quello rituale e dal 2012 il concept delle sue performance cambiò escludendo quasi completamente riferimenti al sado masochismo e si concetrò completamente sull’aspetto rituale delle sue performance. Essendo antropologa ed amante delle tradizioni popolari introdusse nei suoi spettacoli tematiche ritualistiche.

Nausicàà segue un percorso satanico spirituale da moltissimi anni ed è proprio il suo vivere il sentiero della mano sinistra con passione e dedizione che nelle sue performance prese vita.

Rituali in onore della Dea Madre Lilith e della Signora delle Streghe Hekate, dove la componente principale era ed è il sangue e la carne, esposte ed usate al massimo dei suoi limiti attraverso le sospensioni e il fakirismo.